Quest’anno così complicato si chiude ancora all’insegna dell’emergenza e delle difficoltà.
Il peso della malattia è stato una presenza costante che ha segnato tutti e che noi, amanti della bicicletta e della vita all’aria aperta, abbiamo ancora più patito, tra divieti, vincoli e chiusure.

Quest’anno FIAB Monfalcone “Bisiachinbici” ha sospeso le attività da marzo e di fatto non le ha mai riprese.
Oltre la normativa che in molti momenti ha impedito di fatto il riunirsi, al chiuso o all’aperto, abbiamo valutato di anteporre il valore della salute di tutti anche di fronte a scarsa chiarezza normativa che forse avrebbe fornito qualche scappatoia.

I progetti in corso.
Niente gite quindi e niente serate invernali con i ciclo viaggiatori. E nemmeno la cena sociale o la richiestissima serata tecnica sulla manutenzione della bici.
Ma cosa abbiamo fatto quest’anno? Dopo l’unica escursione di inizio anno a marzo:

– La bici aSpasso, che trasporta persone con carrozzina ha viaggiato a lungo per le nostre strade e resta sempre a disposizione di chi la vuole usare per una semplice gita o per periodi più lunghi.
– Abbiamo dato consulenza ai comuni di Staranzano e Ronchi per la redazione del Bicicplan, che presto saranno presentati.
– Abbiamo contribuito alla realizzazione di un sito di itinerari ciclabili presto online: www.staranzanoslow.it per la Pro Loco di Staranzano.
– Stiamo lavorando nell’ombra per una soluzione alla futura chiusura del passaggio a livello di Dobbia e per l’apertura dell’accesso ciclabile alla stazione Trieste Airport. Oltre che per la soluzione di tante altre piccole e grandi situazioni di criticità sul territorio.
– Tra agosto e settembre siamo riusciti a realizzare due conferenze pubbliche (una a tema bicicletta e bambini e una sulla ciclovia Aida) nell’ambito del festival Geografie di Monfalcone.
– Siamo riusciti a tenere fede agli impegni delle pedalate sul Carso promesse alla Pro Loco di Fogliano e della escursione al MuCa con bici elettriche per la Pro Loco Turriaco.
– Abbiamo iniziato un percorso informale di formazione sulla meccanica di base della bicicletta con i ragazzi minori richiedenti asilo ospiti a Monfalcone.
– Siamo stati invitati a partecipare come membro della giuria all’Hackathon “Bikethon 2020”, un progetto della Camera di Commercio della Venezia Giulia finalizzato a trovare una soluzione digitale per creare un prodotto turistico personalizzato per vari profili di cicloturista.
– E c’è stato il noleggio materiali. Questo agosto i soci sono andati in bici eccome. E hanno usato i materiali che sono a loro disposizione: le borse da viaggio hanno attraversato le alpi per un viaggio Monfalcone-Bruxelles, e altre borse hanno percorso la Alpe Adria da Salisburgo a casa. Attrezzi, kit di pronto soccorso, borse da bici, sacca porta-bici da aereo, oltre che la ricca biblioteca di manuali e mappe sono sempre a disposizione. Richiedetecele via e-mail.

E adesso cosa faremo?
Stiamo preparando un calendario di gite per il 2021, che è un atto di speranza. Vogliamo credere che dalla primavera, prima parzialmente e piano piano sempre più con sicurezza e serenità, sarà possibile pedalare assieme e scoprire i nostri territori. Nella prossima comunicazione vi daremo un’anteprima degli appuntamenti più attraenti.

Tesseramento 2020 e 2021
Quest’anno è stato un anno record: 130 soci. Pur con la presenza di ben due sezioni (GorizianInBici e LaBassaInBici) questi numeri sono stati per noi una sorpresa e un commovente atto di fiducia nell’associazione. Non poter partecipare agli eventi e scegliere di associarsi ugualmente significa credere che abbia senso la nostra battaglia per un territorio più sano, sicuro e ciclabile, dove la mobilità sia fonte di crescita sociale ed economica.
Molti soci si sono già fatti vivi per richiedere la tessera 2021, chi ha piacere di rinnovarla con bonifico o PayPal può seguire le indicazioni che trovate qui http://www.bisiachinbici.it/iscrizione/ Per fare la tessera di persona contattateci o attendete le agognate prime gite di primavera 2021, quando speriamo di poter rivederci personalmente.

Tutti noi vi auguriamo una migliore fine dell’anno possibile, se potrete, accanto ai vostri affetti. Con il pensiero di rivederci presto sulle due ruote, insieme.

 

Il Direttivo