Nuove regole per la ciclabilita’ nei centri urbani? Un incontro oggi a Roma presso la sede dell’ANCI. Presenti per la FIAB la Presidente Giulietta Pagliaccio e i due “tecnici” Edoardo Galatola e Valerio Montieri.

Nell’incontro l’Associazione dei Comuni italiani ha affrontato il tema della prossima riforma del Codice della Strada e presentato proposte che vanno dal riconoscimento dell’infortunio in itinere al limite dei 30 km/h in ambito urbano, dal doppio senso di circolazione per le bici alpiano generale della mobilita’ ciclistica, fino all’applicazione di una IVA ridotta. Sul piatto delle proposte anche il  ribaltamento dell’onere della prova, in caso di incidente, a carico del veicolo pesante, il posizionamento avanzato per i ciclisti ai semafori.

Insomma l’ANCI regala una sorta di “dolcetto” di Halloween ai ciclisti urbani italiani, facendo proprie molte delle proposte che FIAB sostiene da anni.

Leggi tutto l’articolo direttamente sito FIAB